Nota: questo sito utilizza solo cookie tecnici propietari.   Più informazioni
 

Gli eventi organizzati da Sinergica

Sinergetica medicina dell'informazione

Serata divulgativa approfondimento con Daniele Gulla' Dott Morelli Prof Massara

Il desiderio di tutti è quello di avere a disposizione strumenti che consentano di guarire le malattie, ma, a ben pensare, il vero traguardo dovrebbe essere poter un giorno arrivare alla prevenzione di esse.

Dagli studi di Bohr, e prima ancora di Einstein, sappiamo che la materia è una forma organizzata di energia, e che la materia può essere rappresentata sia come particella che come onda. Materia ed energia coincidono.

Il dna, secondo gli studi di Friederich Popp, non è solo una banca dati, ma è altresì un’antenna che riceve e trasmette segnali sotto forma di biofotoni (campi elettromagnetici pulsati) a bassissima energia, che fungono come “informazioni della materia vivente” per gestire e coordinare le funzioni vitali, comprese la riparazione dei danni delle strutture cellulari. Quindi energia debole, sotto forma di campi elettromagnetici pulsati, funge da informazione del tessuto vivente.

L’informazione è come il direttore di orchestra, che non suona nessuno strumento, ma coordina l’armonia di tutti gli strumenti: la postura, l’appoggio plantare, la gestione dello schema motorio del movimento, il circolo sanguigno, le difese immunitarie, le capacità cognitive, possono trovare giovamento con una informazione a campi elettromagnetici pulsati.

E’ utile chiarire subito che l’approccio energetico al tessuto vivente si approccia in modo diverso rispetto al concetto classico di medicina o biologia: non si valuta la patologia come alterazione strutturale, ma come disfunzione, cioè come alterazione dell’energia all’interno del sistema.

A seguito anche delle teorie di G.Marconi, F. Popp e W. Heisenberg, per la biofisica lo stato di benessere dipende dalle capacità del nostro organismo di gestire il proprio equilibrio dinamico, e ogni malattia o situazione di stress è in prima istanza, il venir meno della capacità di gestire tale equilibrio energetico.

Tali metodiche sono già approvate dalla Food and Drug Administration, ente governativo americano, e utilizzate dal 1979 in ortopedia e dal 2011 in neurologia e oncologia negli Stati Uniti.

D'altra parte una corretta alimentazione e i micronutrienti (Vitamine, Sali minerali, Oligoelementi) sono essenziali per le migliaia di reazioni biochimiche che avvengono in ogni cellula del nostro corpo.

La medicina cellulare (Istituto di ricerca a Santa Clara, California, del Dr. Matthias Rath, allievo del doppio Nobel Linus Pauling, ha dimostrato con numerosi lavori scientifici che la carenza cronica di questi micronutrienti è alla base delle malattie cardiache, degenerative e neoplastiche.

 Obbiettivo della serata è:

1) di divulgare l’importanza del riconoscimento che la realtà (nei contesti più diversi: fisica, chimica, biologia, economia, sociologia, linguistica, ecc.) è formata da sistemi complessi composti da molti sottosistemi in continua mutua interazione; 

 

2) conseguentemente divulgare l’importanza dell’approccio offerto dalla Sinergetica (scienza che studia i sistemi complessi e le loro interazioni) con la interdisciplinarietà delle varie specializzazioni mediche e tecniche complementari, affinché le persone, attraverso una visione integrata, possano ritrovare l’equilibrio biofisico e biochimico perduto.

prenotazione via mail obbligatoria presso erika@sinergica-web.it entro il 15 Aprile 2018

Indietro
Copyright © Centro Sinergica Bologna - Via Zamboni, 26 - Tel. (+39)335.1246725
Informativa sulla privacy